Navigazione veloce

Bullismo – cyberbullismo

 Attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e dei fenomeni di bullismo in ambito scolastico – servizio sms

numero

In riferimento alla Direttiva del Ministero dell’Interno del 15 settembre 2014, che prevedeva l’attivazione da parte delle Prefetture di un servizio sms volto alla segnalazione di fenomeni di bullismo e di spaccio di sostanze stupefacenti in prossimità delle scuole, si informa che anche nella provincia di Forlì-Cesena la Prefettura ha attivato uno specifico numero di telefono (43002) cui potranno essere indirizzate, esclusivamente via sms, segnalazioni di episodi di spaccio e di bullismo.

Nel testo del messaggio va indicata la provincia dalla quale si scrive.

Tale servizio ha l’obiettivo di avvicinare la popolazione giovanile alle istituzioni preposte alla
prevenzione e al contrasto di tali fenomeni, nonché di rafforzare la consapevolezza del ruolo e del
contributo dei cittadini in tema di sicurezza e prevenzione.
Si precisa che è comunque sempre possibile contattare direttamente le Forze dell’Ordine ai
numeri 112 o 113 per segnalare episodi o situazioni di spaccio e/o di bullismo.
5. Piano nazionale per l’educazione al rispetto, Linee Guida Nazionali (art. 1 comma 16 L.107/2015) e Linee di orientamento per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo nelle scuole (art. 4 L. 71/2017) Circolare del 27/10/2017

Linee di Orientamento per azioni di contrasto al bullismo e al cyberbullismo

“Le linee di Orientamento”  elaborate dal Miur e di seguito allegate, costituiscono una guida per le Istituzioni Scolastiche con l’intento di rinnovare le modalità d’intervento avviate in questi anni ed integrarle con nuove procedure ed esperienze in sintonia con le trasformazioni avvenute nel tempo sul piano sociale, etico e culturale.

Grande è  l’influenza che scuola e famiglia rivestono per favorire la diffusione di un atteggiamento di conoscenza, rispetto, accettazione nei confronti della diversità.     In modo specifico la prima è chiamata ad adottare misure per prevenire e contrastare forme di violenza e intolleranza, mentre alla famiglia si chiede collaborazione non solo per educare i figli, ma anche per la tutela e la sorveglianza dei loro comportamenti, nell’ottica della loro crescita responsabile e matura.
Data la rilevanza della tematica si invita tutto il personale della scuola a leggere con attenzione il testo allegato e di continuare ad attivare tutte le modalità e le strategie educative possibili, per evitare ogni forma di disagio e bullismo per formare futuri cittadini consapevoli.

Il Dirigente Scolastico

Dott. ssa Anna Starnini

Protocollo d’Istituto

Linee di Orientamento per azioni di prevenzione e di contrasto al bullismo e al cyberbullismo (documento ministeriale)

 

Top