Navigazione veloce

Valutazioni di fine anno e credito scolastico

Negli ultimi tre anni di ogni ciclo di istruzione secondaria di 2o grado, il credito scolastico viene attribuito ai sensi del D.P.R. 323/98 e del D.M. 24/2/2000. 
Il credito scolastico è il punteggio attribuito dal consiglio di classe ad ogni studente nello scrutinio finale delle classi del triennio in base alla media (M) dei voti conseguiti nelle singole discipline e in condotta.

 

TABELLA PER ATTRIBUZIONE
CREDITO SCOLASTICO AI CANDIDATI INTERNI

M = media

3° anno

4° anno

5° anno

M=6

3 – 4

3 – 4

4 – 5

6<M<=7

4 – 5

4 – 5

5 – 6

7<M<=8

5 – 6

5 – 6

6 – 7

8<M<=9

6 – 7

6 – 7

7 – 8

9<M<=10

7 – 8

7 – 8

8 – 9

 (sostituisce la tabella prevista dall’articolo 11, comma 2 del D.P.R. 23 luglio 1998, n. 323, così come modificata dal D.M. n. 42/2007)

In sede di scrutinio finale, il C.d.C. :
  • procede all’ attribuzione del punteggio del credito scolastico agli studenti di 3a e 4a classe per i quali sia stata espressa una valutazione positiva (almeno la sufficienza in tutte le materie e un voto di comportamento non inferiore a 6 decimi);
  • procede alla attribuzione del punteggio del credito scolastico agli studenti di 5a classe che sono ammessi all’esame di Stato avendo conseguito almeno la media del 6 ( calcolata come media dei voti conseguiti nelle singole discipline e nel comportamento) e un voto di condotta  non inferiore a 6 decimi e una frequenza regolare, secondo quanto stabilito dal DPR 122/2009;
  • valuta i crediti formativi (D.M. 452 del 12/12/98), l’assiduità della frequenza alle lezioni, l’interesse e l’impegno nella partecipazione al dialogo educativo e alle attività integrative promosse dalla scuola, elementi che, tutti ma anche tra loro disgiunti, concorrono all’attribuzione del punteggio finale del credito scolastico nell’ambito delle bande di oscillazione determinate dalla media dei voti;
  • sospende il giudizio degli allievi di 3a e 4a classe che presentino in una o più discipline valutazioni insufficienti, dovute a lacune non tanto gravi da pregiudicare un inserimento fattivo nella classe successiva, e rinvia la formulazione del giudizio finale e l’assegnazione del credito.
  • motiva e verbalizza ogni delibera di attribuzione del credito scolastico.

Top